• Questo è un esempio di testo per la descrizione della slide.

  • Questo è un esempio di testo per la descrizione della slide.

  • Questo è un esempio di testo per la descrizione della slide.

  • Questo è un esempio di testo per la descrizione della slide.

  • Questo è un esempio di testo per la descrizione della slide.

Il Progetto “Tesori nascosti in terra brindisina” è volto a promuovere nei giovani l’interesse verso il meraviglioso patrimonio culturale, storico, artistico, paesaggistico della nostra terra, al fine di reinterpretarlo e trarne spunti e motivazioni per la formazione e il potenziamento di una forte e moderna identità collettiva.

I luoghi, le città, non sono solo agglomerati dove vive una popolazione composita, in continua trasformazione, ma sono anche e soprattutto un insieme di valori, di tradizioni, Che costituiscono l’asse portante di un patrimonio culturale strettamente legato al territorio con il quale si identificano.

All’interno di questo patrimonio “i tesori nascosti” di ogni terra, assumono un ruolo preminente in quanto appartengono di diritto ai cittadini Che possono apprezzarne le bellezze cosi come possono deprecarne lo stato di incuria o di degrado in cui versano.

Il progetto si pone come obiettivi di:

  1. comprendere il valore dell’Ambiente, del Paesaggio e del Patrimonio artistico come vera risorsa umana (art. 9 della Costituzione);
  2. educare i giovani alla conoscenza e tutela del patrimonio culturale, artistico e paesaggistico;
  3. fare in modo che i giovani siano protagonisti attivi di un progetto che esca dai confini della scuola per collaborare con le agenzie del territorio;
  4. accrescere il senso di appartenenza al patrimonio culturale, elaborando attività di “avvicinamento emozionale”;
  5. educare alla bellezza;
  6. dare luogo a reti di partenariato tra scuola, amministrazioni, istituzioni culturali e territorio;
  7. elaborare “percorsi” di riflessione ed esperienza per la conoscenza e comprensione del territorio come “bene culturale diffuso”;
  8. migliorare la qualità del sistema di formazione nell’istituto;
  9. rafforzare le competenze di base e trasversali degli allievi, comprese quelle digitali;
  10. favorire la sperimentazione di nuovi modelli didattici;
  11. valorizzare le potenzialità dei ragazzi per fare emergere aspetti originali della persona attraverso l’analisi delle competenze acquisite in situazioni scolastiche ed extrascolastiche;
  12. attuare strategie didattiche alternative alla tradizionale attività curriculare, personalizzate e calibrate ai ritmi e stili d’apprendimento degli alunni in difficoltà;
  13. favorire il successo scolastico.
Tesori nascosti in terra brindisina
Tesori nascosti in terra brindisina